sabato 13 settembre 2008

i genitori sono "creativi"....

Uno dei traguardi più importanti nella vita di una persona è quello di "creare" un'altra vita...
Pensando a questo Blog, alle mie riflessioni sull'indipendenza economica, sulla necessità di "creare" qualcosa per ricevere dei "diritti d'autore", mi è venuto in mente che le mie "royalties" in un certo senso le ho raggiunte.... sono i miei due figli...una continuità che si rinnova sempre.

E' un lavoro durissimo fare il genitore, perchè non è solo allevare in salute e dargli un'istruzione, ecc..., ti accorgi della responsabilità che hai ogni volta che senza volerlo trasmetti le cose. Loro imparano dal tuo esempio e certamente....non siamo perfetti e raccolgono anche le nostre paure, i nostri errori, assistono alle nostre debolezze.... Mia nonna diceva : "Il frutto cade sempre vicino all'albero" o "da una pianta di fichi non raccogli mele"....questo per spiegare l'importanza del dare un buon esempio, soprattutto coerenza.

Tutto quello che fai e che "non" fai lascia il segno. Il discorso che una volta era più semplice crescere i figli è vero, se penso a mia nonna che quando squillava il telefono si faceva il segno della croce, aveva paura di una voce che passava dal filo, mia figlia di otto anni invece è bravissima ad usare le nuove tecnologie, questo mi fa riflettere sul mio ruolo genitoriale di oggi. Siamo un insieme di ruoli: amministratore delegato, coach, operaio della manutenzione, dirigente del personale, ecc... dell'azienda-famiglia.

Tutto questo è per sorridere, un figlio non può certo essere paragonato ad un buon investimento,( come nell'era agricola quando i figli si facevano perchè erano una forza lavoro, braccia in più per sfarmarsi), i soldi spesi per lui devono essere a fondo perduto, mentre l'investimento in valori umani, spirituali ecc.. quelli si che sono i diritti d'autore a cui tutti dovremmo aspirare.

2 commenti:

  1. http://romanzo-lapromessa-katja.blogspot.com/2008/09/la-promessa.html14 settembre 2008 17:56

    Ciao. Bel post.Io sono d'accordissimo con te. Sono una mamma di 32 anni con 4 bambini....è non ho lasciato il mio sogno nel cassetto. adoro scrivere e il mio secondo romanzo è stato pubblicato da poco. se vuoi vai nei miei blog e leggimi. su uno troverai il primo capitolo del mio primo romanzo. in settimana inserirò qualche altro. aspetto tue notizie. ciao katja

    http://romanzo-lapromessa-katja.blogspot.com/2008/09/la-promessa.html

    RispondiElimina
  2. Ciao Floriana, sono d'accordo con quanto dici. Essere genitore è un lavoro duro ma allo stesso tempo piacevole. Complimenti per il blog. Continua così. ;-)

    RispondiElimina