mercoledì 17 marzo 2010

Bellamore....nei piccoli gesti quotidiani.

Sono tornata oggi dopo una settimana di lontananza forzata....
La solitudine notturna che spesso fa così paura....perchè ti costringe a guardarti dentro, è
rivelatrice di tante cose.  Per prima cosa passi in rassegna i tuoi legami....con:
i tuoi figli, con tuo marito, con Dio, gli amici, con te stesso.  Così le notti insonni per i
tanti rumori ospedalieri io le ho passate pensando a te....
Ti ho visto tutti i giorni fare le corse per essere a tutti gli appuntamenti... con la barba
lunga e un po' trascurato.... ma i nostri figli sempre in ordine... e puntuali ai loro tanti impegni.
Io che pensavo di essere indispensabile, invece...... tu mi superi alla grande!
Hai dormito nel lettone con loro per farli sentire meno soli......e stanotte sei andato a lavorare...
pieno di sonno. Io che conosco tutte le poesie di Neruda, di Prevert, ecc.... non ce n'è una
che possa essere intensa come l'amore che trasmetti con le tante attenzioni che hai per noi...
Non ci sono tanti uomini che riescono a fare quello che fai tu: non far sentire la mancanza della mamma
ai propri figli, sostituirsi al 100% ed essere sempre presente.
Io e te, il giorno e la notte.... qualche volta terra e mare.... spesso  due venti che soffiano nella stessa direzione senza incontrarsi..... e sempre in burrasca quando si scontrano! Questa è la nostra vita.
Chissà se leggerai mai questo post....
Ho trovato una canzone che racchiude tutto il mio amore per te: avrei tanto voluto scriverla io.





Nella fretta non abbiamo festeggiato neanche il tuo compleanno, "rosa di primavera":
allora intanto, la tua canzone preferita di Faber





Grazie




io e Costantino....

2 commenti:

  1. Cara Flò, anch' io forzatamente sono dovuta andare in vacanza..........mio marito mi è stato vicinissimo, mio figlio ha speso un capitale per telefonarmi anche quattro volte al giorno dal Canada dove lavora.
    E poi non c' era giorno che non mi portasse un fiore dal nostro giardino.
    Siamo fortunate......e WIWA GLI UOMINI

    RispondiElimina
  2. Cara Teo, spero che si sia risolto tutto per il meglio, ora come stai?
    Io un po' dolorante, ma recupero velocemente.... è bello stare a casa e fare le cose con calma, soprattutto in giardino con l'arrivo di questa primavera tanto sospirata. Un abbraccio fortissimo, auguri per la tua salute e a presto.

    RispondiElimina